Vacanze in Sardegna: dal 1995 case in affitto e in vendita in Sardegna.


Sei in: Home Page / Architettura sarda

Architettura sarda


Un viaggio nell’archittettura sarda, la sua storia ele sue radici.
Perché le vacanze in questa meravigliosa terra sono sempre piene di scoperte interessanti.
I primi esempi in Sardegna di ciò che siamo soliti chiamare "architettura" risalgono al 4000 a.C. circa, e sono riferibili alla cultura di Bonu Ighinu. Si tratta delle prime tombe a "grotticella artificiale", che testimoniano in maniera inequivocabile il manifestarsi della necessità di modificare lo spazio naturale nel quale gli esseri umani vivevano.
Con la successiva cultura di Ozieri tale necessità si manifesta in forma ancora più eclatante, con le cosiddette domus de janas, le "allées couvertes", i circoli megalitici, i dolmen e i menhir.
In epoca nuragica, alla fine del Bronzo antico, compaiono i primi protonuraghi, mentre durante il Bronzo medio iniziano ad essere costruiti i primi veri nuraghi, costituiti da una torre a pianta circolare e con un profilo che va restringendosi verso l'alto. Nel Bronzo recente e finale la forma del nuraghe si evolve e vengono costruite delle vere e proprie fortezze, attorno alle quali si sviluppano i villaggi. L'architettura nuragica elabora anche la tomba di giganti, i santuari ed i templi a pozzo Con l'arrivo dei Fenici e dei Cartaginesi nasce in Sardegna la prima civiltà urbana, con edifici costruiti oltre che in pietra, anche con mattoni crudi e malta di fango. L'edilizia sacra è rappresentata in Sardegna da numerose testimonianze, così come l'architettura funeraria (tombe a camera).
Una terra tutta da scoprire e con una storia che non finisce. Una storia che continuiamo a raccontarvi.

Marchi e logo depositati. Testi di proprietà Costa Orientale. Foto coperte da diritto d'autore. Agenzia Immobiliare iscritta CCIAA di Nuoro. Associato FIAIP