Vacanze in Sardegna: dal 1995 case in affitto e in vendita in Sardegna.


Sei in: Home Page / Le coste

Le coste


Il fatto più evidente che si nota osservando una carta della Sardegna, è l'approssimativo parallelismo tra la costa orientale e quello occidentale.Le coste isolane differenti nella loro natura (graniti e scisti, porfidi e calcari, trachiti e basalti), sono in prevalenza rocciose.
L'altezza delle ripe varia in rapporto con la presenza del rilievo retrostante, quelle più elevate si trovano la dove scoscendono sul mare le montagne calcaree. Ciò avviene particolarmente lungo le coste dell'Ogliastra, dove a Baunei si trovano le più alte falesie d'Europa con la guglia di Perda Longa (128m), Punta Giradili (732m), Punta Salinas (320m), Punta Plummare (450m), la Guglia di Goloritzè (168m). Sono di una bellezza affascinante per il candore delle rocce lambite da un mare limpido. All'intero del differente ambiente costiero si può fare una prima distinzione: coste alte e rocciose e coste basse e sabbiose; le prime costituiscono oltre i ¾ dei litorali, mentre le seconde, il restante quarto.
Le coste dell'isola sono coste di sommersione delimitate e modellate dalla forza del mare.La sommersione ha prodotto grandi modifiche sia nelle piane costiere, sia nelle basse valli fluviali formando in queste ultime le "rias", ossia profonde insenature a forma d'imbuto.
Le spiagge, generalmente brevi si interpongono alle coste alte e rocciose, quelle maggiori si trovano nei Golfi come quello d'Oristano, Asinara e Cagliari, in alcune di queste vi sono delle alte dune (Arbus, Tortolì).
Nella parte Nord-Ovest dell'isola vi sono alte falesie calcaree ad Alghero, scisti e graniti verso l'isola dell'Asinara, mentre spostandosi nella parte orientale troviamo le"rias" di Stintino, le ampie spiagge di Valledoria e Badesi e le coste granitiche e le "rias" della Gallura.  Nella parte meridionale dell'isola sia ad Ovest sia ad Est si alternano vasti arenili e tratti di coste rocciose. Dopo le coste granitiche della Gallura e le lunghe spiagge della Baronia si ha il Golfo di Orosei, con la basaltica Punta Nera, le spiagge e le ripe calcari che si estendono sino a Capo Montesanto. Proseguendo verso sud si arriva in una zona costiera non ancora molto conosciuta dai numerosi vacanzieri, chiamata Ogliastra. In un mare cristallino e poco profondo si specchiano le suggestive guglie di Perda Longa e Goloritzè e le lunghe spiagge di Lotzorai, Tortolì, Barisardo, Cardedu e Tertenia.
Nella parte sud della Ogliastra troviamo una spiaggia unica nel suo genere, è costituita da pietre perfettamente levigate, dai colori grigi e rossastri di origine vulcanica, che fatte rotolare dalle onde marine emanano un dolce tintinnio.

Marchi e logo depositati. Testi di proprietà Costa Orientale. Foto coperte da diritto d'autore. Agenzia Immobiliare iscritta CCIAA di Nuoro. Associato FIAIP