Vacanze in Sardegna: dal 1995 case in affitto e in vendita in Sardegna.


Sei in: Home Page / Costume tradizionale da uomo

Costume tradizionale da uomo


Il costume da uomo è differente in ogni paese dell'isola, sia per colori, tessuti e componenti, di solito abbinato alla cultura del paese e ai colori dell'abito della donna. Cambia il copricapo da paese a paese e il nome con cui vengono chiamati gli indumenti.

Vi presentiamo quello Ogliastrino:

"Sa berritta" (berretto in orbace nero o rosso): s'indossa con la punta ricurva in avanti o di fianco.
Camicia: la camicia di lino bianco, aperta sul davanti, increspata ai polsi, nelle maniche e nel collo, ricamata a mano nella parte centrale, per chiudere la camicia sia nel collo sia nei polsi si utilizzano due bottoni d'oro.
Corpetto: il corpetto senza maniche e con una doppia fila di bottoni va messo sopra la camicia, aderente, a doppio petto, confezionato nel dorso con stoffe di scarso pregio mentre sul davanti in panno o velluto.Tale indumento si pensava che facesse parte anche degli abiti di greci e di romani.
Calzoni (Pantaloni): pantaloni di lino bianco, ampi, larghi ed infilati nelle ghette, o sulle gambe nude, particolare che si può notare nei costumi d'alcuni paesi della provincia d'Oristano.
Cintura: di cuoio, di fogge diverse, semplice o trapuntata, stretta alla vita serve per sorreggere i ragas.
Ragas: Corto gonnellino d'orbace nero, non aderente al corpo, si ottiene pieghettando ed increspando fittamente un rettangolo di stoffa.
Ghette: Sono simili a delle calze lunghe, sistemate nella gamba, sopra il pantalone, così che all'altezza del ginocchio formano un ripiegamento.
Scarpe: Gambali in cuoio e scarponi.

Presenti in Ogliastra diversi gruppi folk che si esibiscono durante le teste estive: Triei, Tortolì. Lotzorai, Baunei, Ulassai, Bari Sardo e tanti altri. Una varietà di colori.

 

Marchi e logo depositati. Testi di proprietà Costa Orientale. Foto coperte da diritto d'autore. Agenzia Immobiliare iscritta CCIAA di Nuoro. Associato FIAIP